Quartieri 

Perdita fognaria in via Zaccaria a Pegli, Genova Domani: «Acque nere rilasciate dalla giuntura della tubatura»

Il consigliere Federico Barbieri: «Serve subito un intervento». L’assessore Campora: «Dalle prime verifiche non risultano anomalie di funzionamento dell’impianto di sollevamento di via Zaccaria. Proseguono e proseguiranno nei prossimi giorni le verifiche e gli accertamenti a monte del punto di perdita per individuarne la causa». Non è escluso che la perdita sia da impianto privato

«In via Zaccaria, a Pegli, c’è un tubo presunto della rete fognaria che specialmente in occasione di acquazzoni, temporali e bombe d’acqua, rilascia acque nere in mare. Il tubo in questione presenta pesanti danneggiamenti tali per cui le acque nere non possono percorrere l’intero tubo ma vengono rilasciate all’inizio della giuntura. In vista dei lavori di riqualificazione dell’area del porticciolo di Pegli sarebbe opportuno porre nell’immediato un intervento palliativo, anche nella logica di salvaguardare l’aumento di turisti che si è registrato negli ultimi tempi a Pegli». Questa la richiesta presentata in Consiglio comunale dal consigliere Federico Barbieri di Genova Domani.

Nella sua risposta l’assessore all’ambiente Matteo Campora ha detto che «attraverso la direzione Ambiente ci siamo subito attivati prendendo contatto con il responsabile reti reflue del Comune di Genova per conto di Iren».

«Dalle prime verifiche non risultano anomalie di funzionamento dell’impianto di sollevamento di via Zaccaria. Proseguono e proseguiranno nei prossimi giorni le verifiche e gli accertamenti a monte del punto di perdita per individuarne la causa. Sarà mio impegno aggiornarla a seguito alle verifiche effettuate, auspicando di trovare il nel più breve tempo possibile la fonte della perdita. Se questa provenisse da parti private si attiveranno attraverso la sezione ambiente della Polizia Locale degli accessi e si effettuerà l’ingiunzione all’eventuale soggetto privato responsabile della perdita. Se il soggetto privato non dovesse intervenire ci penserà in sua sostituzione, in danno, il soggetto pubblico».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: