Cronaca 

La Guarda Costiera sequestra in porto 64 chili di pesce e crostacei illegali

Erano privi di qualsiasi documentazione. Il cibo era arrivato in aereo da Milano. Chi lo portava stava per imbarcarsi su un traghetto per la Sardegna

Nei giorni scorsi il personale della Guardia Costiera, in attività di vigilanza in ambito portuale, ha sequestrato nel porto di Genova, nella zona del Terminal Traghetti, 64 Kg di “alimenti di origine animale” (pesci e crostacei essiccati) illegali perché privi di qualsiasi documentazione riferita alla merce.


Al momento del sequestro il prodotto ittico era detenuto da una cittadina straniera, in procinto di imbarcarsi su un traghetto diretto a Porto Torres, all’interno di diverse valigie, borse e pacchi. In aggiunta al sequestro della merce il personale della Guardia Costiera ha sanzionato il trasgressore con una sanzione amministrativa.


Al termine dell’attività investigativa è emerso che la merce con molta probabilità è giunta in Italia tramite un volo aereo, proveniente dalla Nigeria e diretto a Milano.

La Capitaneria di Porto invita la collettività a prestare la massima attenzione nell’acquisto dei prodotti ittici, privilegiando quelli che rispettano le procedure di garanzia e salubrità alimentare, evitando di comprare quelli venduti illecitamente e senza garanzie che possono procurare seri danni alla salute dei consumatori.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: