jet cloud landing aircraftIn evidenza 

Luce laser contro la cabina di pilotaggio degli aerei in atterraggio al Colombo. Rischio sicurezza

Il fenomeno si ripete da alcune settimane. L’ultimo episodio risale a ieri sera. Il raggio è partito dalle alture di Bogliasco, mentre l’aereo era già in fase di atterraggio, in direzione nord-sud. Il velivolo in 3 minuti sarebbe stato sulla pista. Indaga la Polaria

Il “gioco pericoloso” si potrebbe paragonare un po’ al fenomeno del lancio dei sassi dai cavalcavia delle autostrade: una sorta di roulette russa con la vita di altre persone. Un gesto sconsiderato che può costare la vita a molte persone, una mossa ad alto tasso di emulazione che si registra un po’ in tutti gli aeroporti del mondo. Per Genova, però, è una novità.

Da quello che si sa non ci sono compagnie colpite in modo particolare: gli aerei sembrano scelti a casaccio. In realtà gli atterraggi ormai avvengono con procedure informatizzate attraverso i radiofari e quando questo avviene qualsiasi cosa accadesse al comandante il velivolo potrebbe evitare l’incidente. Ci sono però casi particolari, come quelli di maltempo o vento forte, a Genova piuttosto frequenti. Se in occasioni come queste il comandante dovesse perdere il controllo dell’aereo a rischio ci sarebbe la vita di tutti i passeggeri.

[Continua sotto]

 I giochi con luce laser possono essere molto pericolosi, causando lesioni e persino la cecità.  La Food and drug administration (Fda), l’agenzia Usa che regola i farmaci) spiega: «”Un raggio diretto nell’occhio può provocare danni all’istante, soprattutto se il laser è potente”, spiega Dan Hewett dell’Fda. Questo tipo di lesioni generalmente non fanno male, e quindi la vista può peggiorare lentamente, senza che ce ne si accorga per giorni, o anche settimane. Il danno però può essere permanente. Per quanto riguarda invece i puntatori laser, la cui potenza è aumentata negli ultimi 10, avverte l’Fda, non andrebbero comprati né fatti usare ai bambini. Questi prodotti infatti non sono giocattoli. Per evitare problemi, l’Fda raccomanda di non puntarli mai direttamente verso nessuno, animali inclusi. La loro luce può essere pericolosa anche più del guardare direttamente il Sole. Inoltre non vanno mai puntati verso macchine, aerei e superfici brillanti, perché possono provocare gravi incidenti. Non bisogna comprare laser che emettano luce con una potenza maggiore di 5 mWatt o la cui potenza non è riportata sull’etichetta. Infine, conclude l’Fda, rivolgersi subito al medico se si sospetta di aver avuto un danno all’occhio».

I comandanti dei velivoli la cui cabina di pilotaggio viene colpita dal raggio laser rischia, dunque, gravi danni alla vista e addirittura la cecità. I responsabili, oltre che di attentato alla sicurezza dei trasporti (che scatterebbe anche se l’uso del laser non causasse conseguenze drammatiche o tragiche), rischiano anche la condanna e il conseguente risarcimento danni al pilota.

Un “gioco pericoloso” che gioco non è affatto, insomma. E che, oltre che alle vittime, può costare caro anche a chi lo mette in atto.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: