Cronaca 

Covid, continuano a calare l’incidenza e pressione ospedaliera

Anche oggi, però, ci sono 6 morti, tra i 75 e i 94 anni. Toti: «Grazie ai vaccini e alle cure che sono state sviluppata dal momento della comparsa del Covid abbiamo vissuto questa ondata in modo molto diverso da quelle, tragiche, dei mesi e degli anni scorsi»

“Prosegue il calo dell’incidenza e della pressione ospedaliera legata al Covid-19 nella nostra regione: i dati di oggi registrano 642 casi ogni 100mila abitanti a settimana. Nel momento di massima circolazione del virus questa estate, nella prima metà di luglio, questo indicatore ha toccato quota 968, il 10 luglio. Nel report di oggi sono scesi a 421, di cui 5 in terapia intensiva, i posti letto occupati in Liguria: era 476 di cui 10 in terapia intensiva domenica 31 luglio scorso”. Così il presidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria Giovanni Toti che fa il punto sulla situazione Coronavirus nella nostra regione.


“Di pari passo col calo dell’incidenza – prosegue – scende anche il numero complessivo dei positivi: in totale oggi sono 18.862, erano 23.647 domenica 24 luglio, ben 4.785 in più. Nel nostro hub regionale, il Policlinico San Martino, i ricoverati sono 66 di cui 1 in terapia intensiva, anche qui in calo: il 24 luglio scorso erano 87, di cui 3 in terapia intensiva”.


“Grazie ai vaccini e alle cure che sono state sviluppata dal momento della comparsa del Covid abbiamo vissuto questa ondata in modo molto diverso da quelle, tragiche, dei mesi e degli anni scorsi – conclude il presidente – ma non è possibile abbassare la guardia ed è necessario proseguire con la campagna vaccinale soprattutto per quanto riguarda la protezione delle persone più a rischio, gli over60 e i soggetti con patologie pregresse. Il mio appello è quello di effettuare la quarta dose, per non farsi trovare impreparati alla fine dell’estate”.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: