Cronaca 

La Guardia di Finanza trova fabbrica del falso nel centro storico

All’interno dell’appartamento venivano rinvenuti: stampanti, cliché e macchine ricamatrici di ultima generazione, utilizzate per la riproduzione del falso. Nell’ambito dell’attività sono stati ritrovati anche 5.655 euro in banconote, frutto delle attività illecite e molti orologi Rolex contraffatti

I finanzieri del Comando Provinciale di Genova hanno individuato un appartamento nel Centro Storico del capoluogo ligure, adibito a vero e proprio laboratorio di contraffazione di capi di alta moda.

I militari del Nucleo Operativo Metropolitano e i “Baschi Verdi” di Genova, una volta entrati nell’abitazione, hanno sorpreso tre giovani intenti a confezionare la merce, uno dei quali – già noto per reati in materia di contraffazione – è stato, successivamente tratto in arresto su disposizione del Magistrato di Sorveglianza che ha sospeso la misura dell’”affidamento in prova” e disposto la traduzione presso la casa circondariale di Marassi.

Gli stessi, non appena scoperti, hanno tentato di guadagnare la fuga salendo sul tetto dello stabile, ubicato al 4° piano, ma sono stati prontamente bloccati dai finanzieri.

Dalle indagini è emerso che la produzione era organizzata secondo turni di lavoro pianificati in modo tale da evitare occhi indiscreti; i gestori smontavano il laboratorio ogni mattina, riallestendolo la sera per lavorare fino alla mattina successiva.

La produzione e la commercializzazione di prodotti contraffatti sono fonte di significative perdite di gettito fiscale, che si traducono in una diminuzione della crescita del Paese e in una riduzione in dei servizi pubblici per i cittadini.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: