Cronaca 

I Carabinieri catturano due ladre d’appartamento

Grazie alle telecamere erano state individuate due donne di circa 20 anni che poi si allontanavano a bordo di una Peugeot 308, già sotto osservazione dai carabinieri perché ritenuta sospetta in quanto intestata a una persona segnalata per intestazione fittizia di autovetture, essendo intestataria di circa 100 autoveicoli

I carabinieri hanno rintracciato ed identificato le presunte autrici di un furto in abitazione consumato a Sestri Levante nella zona della Baia del Silenzio, consumato nella mattinata dello scorso sabato.

I militari della locale Compagnia, a seguito di denuncia sporta dalla vittima, hanno svolto immediate indagini acquisendo ed analizzando anche le immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza presenti nella zona.

Il 15 luglio scorso i militari dell’Arma hanno individuato il veicolo parcheggiato in piazza Italia, senza nessuno a bordo e hanno iniziato il servizio di osservazione.

Dopo circa tre ore due donne salivano a bordo dell’autovettura venendo fermate dai Carabinieri che le bloccavano e procedevano alla loro identificazione.

Le due sono state riconosciute come le autrici del furto commesso il 9 luglio scorso. A bordo del veicolo sono stati trovati gli indumenti utilizzati per commettere i furti.
Verosimilmente le due donne avevano individuato un nuovo obiettivo da colpire e sono state fermate prima di poter dare concretezza ai loro propositi.
Infatti una delle due, prima che fosse bloccata, si stava spogliando in macchina per indossare proprio i vestititi già utilizzati per il furto del 9 luglio, probabilmente per evitare di essere individuata.

Entrambe sono risultate gravate da innumerevoli precedenti penali specifici per reati contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione.

L’autovettura è stata sottoposta a fermo amministrativo. Entrambe sono state denunciate in stato di libertà per furto in abitazione e la conducente è stata multata per guida senza patente, mai conseguita.

Sono in corso le indagini per verificare il loro coinvolgimento in altri furti commessi nelle settimane precedenti nella zona del Tigullio.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: