Oggi a Genova 

La Polizia locale identifica l’uomo che ha vandalizzato la statua di Paganini

Si tratta di un trentenne denunciato anche per tentato furto e sospettato di un altro furto all’Upim. Aveva con sé anche un uccello esotico tutelato e proibito e una tartaruga

Nella giornata di ieri gli uomini della Polizia locale hanno individuato ed identificato un soggetto straniero irregolare sul territorio nazionale, riconosciuto quale autore di precedenti reati tra cui danneggiamento della statua di Paganini nel portico del Carlo Felice, un tentato furto e, probabilmente (sono in corso le indagini) di un furto consumato in Upim.

[continua sotto]

L’uomo, che aveva danneggiato l’archetto e le corde della statua di Paganini, è risultato anche in possesso di animale esotico proibito, un uccello di colore nero che portava in una gabbia e una tartaruga che sono stati sequestrati ed affidati a Ente Nazionale protezione animali.

L’archetto rotto era stato trovato poco distante. Le corde sono rimaste sospese.

Quando il personale della Polizia locale lo ha fermato ha dato in escandescenze ed è stato denunciato anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’assessore alla Cultura Barbara Grosso ha ringraziato con un post Facebook la Polizia locale per aver individuato il responsabile e ha ricordato quanto costino alla collettività tutti gli atti di vandalismo.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: