Uccellino bagnato, infreddolito e a rischio investimento salvato da commerciante e guardia Enpa

Il piccolino, con le piume inzuppate a causa della pioggia, è stato trovato in corso De Stefanis a Marassi e salvato da un uomo che ha un negozio di animali in zona e, dopo averlo riscaldato, ha chiamato la guardia zoofila Gian Lorenzo Termanini

Il titolare del negozio Animal’s Club di Corso de Stefanis ha visto questo uccellino per strada e con le dovute cautele lo ha raccolto che era già in ipotermia. Per questo lo ha riscaldato e, quindi, consegnato a Termanini che lo ha portato al centro Cras dell’Enpa, a Campomorone, dove riceverà le cure adeguate.

L’uccellino salvato è un piccolo codibugnolo. Si tratta di un uccello passeriforme della famiglia Aegithalidae.

Il nome scientifico della specie, caudatus, deriva dal latino e significa “munito di coda”, in riferimento alla lunga coda.

Si tratta di uccelletti dall’aspetto paffuto e arrotondato, muniti di grossa testa arrotondata con corto becco conico dalla mandibola superiore lievemente ricurva verso il basso, ali corte ma appuntite e coda lunga quasi quanto il corpo e dall’estremità cuneiforme.

Il piumaggio è biancastro su testa e petto, mentre il dorso e le ali sono bruni (queste ultime presentano però remiganti nere con base bianca), la coda è nera con le penne ai due lati bianche ed i fianchi sono rosati o rossicci: è presente una variabilità piuttosto ampia fra le varie popolazioni, con alcune (in particolar modo quelle più settentrionali) quasi completamente bianche su testa e area ventrale, altre che presentano calotta o sopraccigli neri più o meno marcati, ed altre ancora che mostrano varie tonalità di grigio su ventre e fianchi.
Il dimorfismo sessuale è trascurabile, coi due sessi simili.

Il becco è nerastro, le zampe sono di colore carnicino-bruno e gli occhi sono di colore bruno scuro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: