Nuova passerella a Trasta tra le due sponde del rio Ciliegio

Una nuova infrastruttura molto richiesta dai cittadini e dai comitati della zona dopo che, nell’alluvione del 2014, la furia delle acque aveva spazzato via l’antico ponte in pietra del Seicento, che rappresentava la porta d’accesso da Trasta all’antica creuza via Asilo infantile di Murta, portando all’omonima località

Una nuova passerella, realizzata in legno lamellare, tornerà a collegare le due sponde del rio Ciliegio a Trasta, in Valpolcevera.

«Tra pochi giorni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici e alle Manutenzioni Pietro Piciocchi – il nuovo ponte sarà percorribile valorizzando tutta la zona, i percorsi delle creuze e delle ville storiche che si trovano in un contesto paesaggistico davvero di pregio che potrà essere nuovamente accessibile e fruibile per i genovesi e i visitatori».

Per la ricostruzione del ponte pedonale, il settore Geotecnica e idrogeologia del Comune di Genova, su indicazione dell’assessore ai Lavori Pubblici Pietro Piciocchi, ha redatto un progetto che contemplasse nuove spalle in cemento armato e una nuova struttura leggera in legno lamellare che potesse integrarsi nell’ambiente rurale circostante. La passerella ha un’unica campata, lunga circa 13 metri e larga circa 2, spalle in cemento armato, due travi in legno lamellare e travetti trasversali in acciaio.

Per la realizzazione dell’intervento, dal costo di 150.000 euro, sono state superate anche criticità collegate alla presenza di alcune interferenze con sottoservizi presenti nella zona.

È stata quindi montata su strada attraverso un’unione bullonata e posizionata in opera mediante sollevamento eseguito da apposita autogru.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: