comune 

Una strada o una piazza per Emanuela Loi, la poliziotta della scorta di Borsellino morta nell’attentato

Nella Giornata dei diritti delle donne, il Consiglio comunale approva all’unanimità la mozione di Cristina Lodi (Pd) e Maria Tini (M5S)

Nella Giornata Internazionale della Donna, il Comune decide di intitolare una strada o una piazza a Emanuela Loi, tra i componenti della scorta del giudice Paolo Borsellino, uccisa nella strage di via D’Amelio per mano della mafia.

Il Consiglio comunale ha infatti approvato all’unanimità la mozione presentata da Cristina Lodi (Pd) – prima firmataria – e Maria Tini (M5S), per onorare la memoria di una tra le prime donne poliziotto adibite in Italia al servizio scorte e la prima agente donna della Polizia di Stato a restare uccisa in servizio. Il 5 agosto 1992 ad Emanuela Loi è stata conferita la Medaglia d’oro al valor civile per la dedizione e il coraggio espressi nel servizio, fino al sacrificio della propria vita.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: