Oggi a Genova 

Giorno della Memoria, tutti gli appuntamenti di oggi e dei prossimi giorni

Oggi la cerimonia istituzionale a Palazzo Ducale. Nel pomeriggio conferenza di Donatella Alfonso a Unige. Nei prossimi giorni mostre, incontri, proiezioni e spettacoli teatrali rivolti all’intera popolazione, specie alle fasce giovanili

Anche quest’anno per commemorare il ricordo dell’Olocausto, delle leggi razziali, della persecuzione italiana dei cittadini ebrei, degli italiani che hanno subito la deportazione e la prigionia è stato elaborato, in seno al tavolo di lavoro costituito presso questa Prefettura, un programma di celebrazioni che si sviluppa in un arco temporale ampio, dal 10 gennaio al 25 febbraio, e che contempla iniziative di varia natura, mostre, incontri, proiezioni e spettacoli teatrali rivolti all’intera popolazione, specie alle fasce giovanili.

Uno dei momenti centrali dell’itinerario celebrativo è rappresentato dalla Cerimonia Istituzionale che si terrà oggi, 27 gennaio, dalle 10:30 nella suggestiva cornice della Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia e di una rappresentanza di studenti. 

L’orazione ufficiale verrà tenuta, nell’occasione, dalla Prof.ssa Anna FOA, storica, una delle massime esperte in ambito nazionale di storia dell’ebraismo.

alla presenza del sindaco Marco Bucci, dell’assessore regionale Ilaria Cavo, del prefetto di Genova Renato Franceschelli e delle massime autorità civili e militari della provincia. Momento centrale della celebrazione sarà l’orazione ufficiale della storica e scrittrice Anna Foa docente all’Università La Sapienza di Roma, membra dei comitati scientifici del Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea e del Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah.

Durante la commemorazione saranno premiati gli studenti degli istituti scolastici che hanno partecipato al concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”. Verranno inoltre consegnate le Medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani militari e civili ed ai familiari dei deceduti che, deportati o internati nei lager nazisti, siano stati destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. L’importante riconoscimento sarà conferito a Eugenio Bisio, Angelo Cordano, Sirio Cuneo, Renato Dianti, Mario Sacchetti e Guido Talamazzi.

Nel corso della cerimonia saranno premiati gli studenti degli istituti scolastici che hanno partecipato alla XX edizione del concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” nonché le scuole che nelle precedenti edizioni del concorso hanno dato un contributo particolare, partecipando con assiduità e costanza, con lavori apprezzati dalle Commissioni giudicatrici.

L’evento si concluderà con la consegna, da parte del Prefetto di Genova, Renato Franceschelli, delle Medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, ed ai familiari dei deceduti, deportati o internati, e destinati al lavoro coatto, per l’economia di guerra. 

L’importante riconoscimento sarà conferito ai signori Eugenio BISIO, Angelo CORDANO, Sirio CUNEO, Renato DIANTI, Mario SACCHETTI e Guido TALAMAZZI.

La cerimonia verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook “Comune di Genova – Genoa Municipality” al link: www.facebook.com/ComunediGenova.

Unige

LA MEMORIA TRAMANDATA E LA DEPORTAZIONE DELLE DONNE NEI CAMPI NAZISTI – Conferenza di Donatella Alfonso

27 gennaio 2022
Alle ore 17.00

In occasione del Giorno della Memoria

Donatella Alfonso, giornalista e scrittrice, così si presenta sul suo sito web: “Sono nata a Genova, dove vivo (ma non solo qui). Ho imparato alla fine degli anni ’70 che il giornalismo è una passione che non ti abbandona mai: per questo ancora scrivo per La Repubblica. Ma ci sono troppe storie che non sono mai state indagate, raccontate, riscoperte, nella nostra storia recente: per questo le ho messe nei miei libri. E continuo a farlo. Amo la terra dove sono nata e quelle delle mie radici, Sardegna e Toscana. E la luce della Provenza.”

Dal 27 gennaio sarà disponibile “Destinazione Ravensbrück. L’orrore e la bellezza nel lager delle donne” anche in versione audiolibro, un saggio di Donatella Alfonso scritto con Laura Amoretti e Raffaella Ranise (2021).

Alcune erano bambine, accompagnate dalle madri, altre ragazze di vent’anni, madri di famiglia, oppure già anziane.
Sui treni che le portavano al campo di concentramento di Ravensbrück, a nord di Berlino, finirono detenute politiche, prostitute, o appartenenti a famiglie ebraiche: reiette da isolare, da eliminare, per il regime nazista.
Mille tra le italiane deportate, di ogni età, non tornarono mai: tra loro anche alcune passate per un piccolo e quasi dimenticato centro di detenzione nell’estremo ponente ligure, a Vallecrosia.
La storia di queste donne, ragazze e bambine, i ricordi, la capacità che ebbero molte di loro, nonostante la tragedia che stavano vivendo, di ritrovare la capacità di un affetto, di un gesto, di un sorriso, si affiancano ai momenti più cupi vissuti nel lager e, per le sopravvissute, riportati nella vita vissuta dopo.
A 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, un libro che ripercorre testimonianze e luoghi e la tessitura della memoria di queste donne, della disumanità che hanno dovuto affrontare e del male che ha attraversato l’Europa, monito per allontanare ogni vento di inaccettabili revanscismi.

per info e prenotazioni: 0102546431
bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it

Proseguono le MOSTRE in BUGE.

Sino al 31 GENNAIO 2022, nella seconda Sala Mostre a piano terra, sarà visitabile la mostra fotografica Leggere per non perdere il filo… e la memoria. Il libro e non la spada avrai nella mano: un percorso di ‘istigazione alla lettura’, con le fotografie di Cosimo Damiano Motta, Elisabetta e Pierangelo Vacchetto. Si dice che oltre il 60% della popolazione non legga nemmeno un libro all’anno e che un’altra grande parte sfogli il giornale solo al bar. Gli autori si sono prefissi l’obiettivo di stimolare la discussione al proposito e, perché no, la voglia di leggere: tema quanto mai urgente per una grande Biblioteca pubblica come l’Universitaria.

Sino al 10 FEBBRAIO 2022, A proposito di Dante. Alighieri in carta, audio e video

la mostra bibliografica che illustra l’interesse e la fortuna dell’opera di Dante Alighieri nel corso dei secoli, attraverso manoscritti e meravigliosi libri a stampa del Quattro, Cinque e Settecento (al 3° piano della Biblioteca), sino alle edizioni più moderne, esposte a piano terra. Il percorso espositivo delinea l’impatto e la divulgazione dell’opera dantesca entro il contesto culturale italiano, e in particolare l’influenza su alcune personalità, come Edoardo Sanguineti, la cui raccolta libraria è conservata – il ‘Magazzino Sanguineti’ – nella Biblioteca Universitaria di Genova.


Programmi più dettagliati e altri materiali scaricabili dal sito della
Biblioteca Universitaria Genova

CS a cura di Ufficio Eventi Culturali BUGe (Alberto Nocerino – 010 2546447)

Per informazioni e prenotazioni: tel. 010 2546 431 –  bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it


Il ricco programma di eventi, iniziato lo scorso 10 gennaio, è stato predisposto da un gruppo di lavoro coordinato dalla Prefettura di Genova al quale, oltre al Comune e alla Città Metropolitana di Genova, hanno partecipato rappresentanti di Regione Liguria, Comunità Ebraica di Genova, Centro Culturale Primo Levi, ANED Associazione Nazionale ex Deportati, Università degli Studi di Genova, Comando Militare Esercito “Liguria”, Direzione Scolastica Regionale Liguria, Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, Associazione per l’Amicizia Italia-Israele, Archivio di Stato di Genova e Goethe-Institut Genua.

I prossimi appuntamenti dedicati al “Giorno della Memoria” sono i seguenti:

A cura del Centro Culturale Primo Levi

Domenica 30 gennaio, ore 18.30– La Claque del Teatro della Tosse, vico di San Donato. Concerto per la memoria” con Miriam Camerini. Informazioni: info@centroprimolevi.it. 

A cura della Fondazione Giorgio e Lilli Devoto e dell’associazione Musica&Cultura San Torpete. Con la collaborazione di Fondazione Palazzo Ducale

Domenica 30 gennaio, ore 16 – Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio.

“Leben? Oder Theater?”. Mise en espace musicale dall’opera di Charlotte Salomon.

Lettura dei testi e installazioni sceniche a cura del Liceo Artistico Emanuele Luzzati di Chiavari Esecuzioni musicali a cura dell’Associazione Musicale Franco Pucciarelli. Proiezione di immagini originali concesse da Joods Historisch Museum e Charlotte Salomon Foundation di Amsterdam. Ingresso libero su prenotazione. Informazioni e prenotazioni: 3454558112.

A cura dell’ILSREC Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea “Raimondo Ricci”. In collaborazione con ANED Genova, Città Metropolitana e Università degli Studi di Genova

Lunedì 31 gennaio, ore 15.30– Palazzo Doria Spinola, Sala consiliare della Città Metropolitana di Genova Largo Eros Lanfranco 1. 

“Destinazione Ravensbrück – L’orrore e la bellezza nel lager delle donne”

Saluti di Giacomo Ronzitti presidente Ilsrec “Raimondo Ricci” e Miryam Kraus presidente ANED Genova. Intervengono: Laura Repetto consigliere delegato del Sindaco della Città Metropolitana di Genova ed Elisabetta Tonizzi vicepresidente Ilsrec “Raimondo Ricci”. Saranno presenti le autrici Donatella Alfonso, Laura Amoretti e Raffaella Ranise. Prenotazione obbligatoria allo 0105576091.

A cura di Art Commission in collaborazione con ’ILSREC Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea “Raimondo Ricci” e Goethe-Institut Genua.

XIV EDIZIONE DELLA RASSEGNA “SEGRETE TRACCE DI MEMORIA – ARTISTI ALLEATI IN MEMORIA DELLA SHOAH”. 

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: