Adm e Capitaneria, bloccate 63 tonnellate di prodotto ittico congelato in arrivo dall’estero

Era confezionato in 17.332 colli per un valore in Dogana pari a 331.800 euro

Sotto il coordinamento operativo della Direzione Marittima della Liguria, in data odierna è continuata la complessa operazione nazionale denominata “Atlantide”, incentrata sulla vigilanza dell’intera filiera ittica commerciale

L’attività, che ha visto coinvolti i funzionari ADM dell’ Ufficio di Savona e il personale specializzato del nucleo pesca della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Savona, in virtù del protocollo d’intesa per la verifica dei prodotti ittici provenienti da paesi extra-UE, hanno effettuato una puntuale e mirata verifica tra gli altri, di 3 containers di pesce congelato (merluzzo sudafricano e code di rospo oceaniche) che erano imbarcati su una nave estera e destinati ad essere importati in UE, focalizzando l’attenzione sulle certificazioni di cattura che accompagnavano il pescato. Determinante è stato poter effettuare il controllo prima dello sdoganamento e della conseguente immissione in commercio essendo la merce diretta alla grande distribuzione e quindi alla tavola dei consumatori finali.

L’esperienza maturata nel settore, unitamente allo spiccato acume investigativo, hanno di fatto permesso di accertare e contestare al rappresentante dell’importatore numerose difformità “certificative”, che sono state confermate al momento della verifica di tutte le partite provenienti dalla Namibia.

La merce, una volta sbarcata, è stata temporaneamente custodita, sotto vincolo doganale, presso un magazzino idoneo in Vado Ligure ed i successivi accertamenti hanno portato al fermo dell’intera spedizione.

Bloccate 63 tonnellate di prodotto ittico congelato confezionato in 17.332 colli per un valore in Dogana pari a 331.800 euro, da parte della locale ADM.

L’importatore dovrà sanare le difformità accertate per evitare il respingimento all’estero delle partite.

L’attività posta in essere dai funzionari ADM e dagli ispettori pesca della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Savona, si aggiunge alle numerose attività effettuate giornalmente su tutto il territorio di competenza, a tutela del consumatore e della filiera commerciale della pesca.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: