Italia e Mondo 

Oggi all’autorizzazione dell’Aifa il vaccino Novavax. In distribuzione già a gennaio

Non necessità della catena del freddo necessaria per Pfizer e Moderna e quindi potrà essere distribuito con più facilità (e meno costi) nei paesi più poveri. In Italia potrebbe convincere gli scettici perché non utilizza la tecnologia mRna ma su quella delle proteine ricombinanti, già usata da decenni per altri vaccini come quelli contro l’epatite B e il papilloma virus

Già autorizzato dall’Agenzia europea del farmaco Ema, passerà oggi al vaglio dell’agenzia italiana, ma il presidente di Aifa Giorgio Palù ha già anticipato che il sì è quasi una certezza.

Secondo le prime indiscrezioni dovrebbe essere in distribuzione in Italia già a gennaio ed essere riservato a chi non ha già fatto altre dosi di altri vaccini. La speranza è che una parte consistente dei 6 milioni di italiani che fino ad ora non si sono vaccinati. Il vaccino novavax contiene la proteina Spike, che si trova sulla superficie delle cellule del virus ed è un “adiuvante”, in grado di stimolare la risposta immunitaria.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: