Nel Municipio Centro Est torna “La Befana dei Vigili”

Da molti anni si chiamano “operatori (o agenti/funzionari) di Polizia locale”. Sono passati da alcuni decenni i tempi in cui i cittadini deponevano doni sulle pedane agli incroci da cui i “cantunè” dirigevano il traffico. Il presidente del Municipio di centro e centro storico Andrea Carratù e la giunta del “parlamentino” hanno deciso di rilanciare l’usanza del rito di riconciliazione

«Il Presidente e la Giunta del Municipio I Centro Est vogliono ricordare il rito della “Befana del Vigile” che consisteva nella donazione da parte delle persone di generi di prima necessità quale gesto di riconciliazione fra cittadini e vigili. Il rito prevedeva che i doni fossero raccolti sulla pedana dalla quale i Vigili dirigevano il traffico – dicono Carratù e gli assessori -. Il ruolo che un operatore di polizia è richiamato a ricoprire tutti i giorni è fondamentale perché tutela la sicurezza della cittadinanza, degli spazi pubblici della città e del territorio di propria competenza. Per questo motivo oggi, per augurare un Buon Natale, il Presidente e la Giunta si recano presso i loro uffici con dei piccoli doni, ringraziandoli per il lavoro svolto quale simbolo di stima e di fiducia reciproca».

In copertina: foto dell’inizio degli anni ’70 dalla pagina della “Società di Mutuo Soccorso della Polizia Municipale di Genova”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: