Le bufale girano in rete e i ristoratori temono di fare un Natale magro. Ecco le vere regole, uguali a quelle della zona bianca

Tra vecchi articoli di un anno fa che hanno ricominciato a girare e meme da social col contenuto errato che girano vorticosamente per la rete, il rischio è che i consumatori rinuncino a cene di auguri, pranzo di Natale e cenone di Capodanno. A lanciare l’allarme è il presidente Fipe Liguria Alessandro Cavo

«Purtroppo stanno girando e vengono condivise alla leggera fake-news riguardanti inesistenti limiti di commensali ai tavoli – dice Cavo -l’appello di FIPE-Confcommercio Liguria è di affidarsi alle fonti ufficiali: per la ristorazione nulla cambia tra zona bianca alla zona gialla».

Ecco le regole ufficiali, per i pubblici esercizi uguali a quelle per la zona bianca. Invece girano voci non veritiere che vorrebbero un limite di commensali o la reintroduzione del distanziamento ai tavoli. Non è così.

Purtroppo sono in molti a non guardare la data di pubblicazione degli articoli condivisi sui social o a prendere come Vangelo certi post Facebook realizzati da chi non sa come sono davvero le regole o anche da chi punta semplicemente ad alzare un polverone.

A sinistra potete leggere le regole per la zona gialla.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: