In evidenza 

Covid, pronto soccorso presi d’assalto: fino a 229 in visita o in attesa. Focolaio alle Riparazioni Navali

Diversi casi nelle scuole. Aumenta il numero dei bambini e dei ragazzi contagiati

Oggi ai pronto soccorso degli ospedali è stata una giornata campale, con un numero altissimo di codici gialli e rossi, molti dei quali con sintomi Covid. L’attesa al Galliera per liberare le ambulanze, a metà giornata, era di circa due ore. Nei pronto soccorso il numero dei presenti in visita o in attesa è tornato quello dei tempi peggiori. Abbiamo monitorato dalle 17:45 alle 22:20. L’afflusso non accenna a fermarsi. Si parla di ben più di 200 persone presenti contemporaneamente nei tre ospedali più grandi: San Martino, Villa Scassi e Galliera. 229

Purtroppo, nei pronto soccorso arrivano troppe persone in codice bianco, ovviamente destinate ad attendere per ore e ore, che potrebbero rivolgersi al medico di famiglia o alla guardia medica. Ovviamente non tutte le persone che si recano al pronto soccorso hanno il Covid o sospettano di averlo: nella pausa tra la terza e la quarta ondata, però, il numero di persone in attesa era quasi dimezzato.

Nella giornata di oggi è cresciuto anche il numero di bambini ricoverati, che ha raggiunto quota 9. Continuano anche a moltiplicarsi le classi in quarantena. L’ultima è alla scuola primaria Ariosto di Certosa.

Un focolaio è attivo da qualche giorno alle Riparazioni Navali dove è risultata positiva un’ottantina di persone, dipendenti di un’azienda straniera, tutte paucosintomatiche grazie ai vaccini.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: