Ambiente 

In cento alla camminata sulle colline della Vesima contro le villette nei terreni agricoli

La passeggiata, partita questa mattina da Voltri, ha attraversato Crevari ed è terminata nel pomeriggio a Vesima, dove gli abitanti hanno raccontato storia a tradizioni delle valli, sottolineando le reali esigenze del territorio

Guidati dal Comitato per la salvaguardia del territorio La Vesima, con Legambiente Liguria e Italia Nostra, manifestanti ed escursionisti hanno fatto sentire la loro voce contro la decisione del Comune di Genova di modificare il Puc e autorizzare quindi investitori privati a costruire decine e decine di villette in terreni agricoli. 

«Tutti i consiglieri di maggioranza, durante l’ultima commissione consiliare, hanno rifiutato di effettuare un sopralluogo nella nostra valle – spiega Elena Parodi del Comitato per la Salvaguardia del Territorio della Vesima. «Ringraziamo invece i partecipanti all’escursionisti, che hanno scelto di vedere con i propri occhi la situazione della Vesima».  

«Vesima è solo il primo tentativo di cementificare ancora le campagne intorno a Genova», sostiene Daniele Salvo del direttivo di Legambiente Liguria. «La giunta ha da poco ricordato i morti dell’alluvione di dieci anni fa, ma persevera nei soliti errori. Quello che sta succedendo a Vesima deve mettere in allarme il resto della città». Per supportare le istanze di Vesima e dei suoi abitanti è possibile firmare la petizione online #TranneGenovaVesima, che ha già superato le 2000 firme. 
https://www.change.org/genovavesima

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: