Cronaca 

Movida: insulta, aggredisce e morde gli agenti, quarantaseienne arrestato dalla Polizia locale

È finita sabato mattina, con la direttissima, la convalida dell’arresto, l’obbligo di firma 3 volte alla settimana e il processo calendarizzato nel prossimo mese di gennaio per un quarantaseienne che, nella notte tra venerdì e sabato, nel corso della movida del centro storico, ha aggredito alcuni agenti di Polizia locale dell’Unità territoriale Centro in servizio notturno in zona per prevenire e reprimere episodi che minano la vivibilità ed episodi di violenza.
Il quarantaseienne, di nazionalità italiana, ha cominciato a infastidire gli agenti mentre percorrevano Salita Pollaiuoli. Superandoli, li ha insultati, quindi si è scagliato contro la recinzione di un cantiere prendendo a calci i cartelli e le transenne per poi correre verso piazza Matteotti. Gli agenti lo hanno inseguito e dalla stessa piazza Matteotti si è avvicinato anche un gruppo di Carabinieri e militari dell’Esercito che si trovava sul posto. L’uomo ha quindi colpito con entrambe le mani il volto di uno degli agenti, dopo averlo spintonato. È stato ammanettato dai militari dell’Arma che lo hanno consegnato alla Polizia locale, nel frattempo arrivata in forze. Non è stato facile trasportare l’uomo alla sede di piazza Ortiz per l’identificazione. Il quarantaseienne ha cominciato a scalciare colpendo anche, quando era all’interno, le portiere dell’auto di servizio, danneggiandone una. Al momento di scendere dal mezzo, ha di nuovo opposto resistenza, ricominciando a insultare, minacciare e a scalciare. Ha assestato un morso a uno degli agenti e ne ha colpito un altro. È stato necessario ricorrere allo spray al peperoncino per ridurlo alla ragione. Il quarantaseienne, nonostante gli effetti del capsicum, si è opposto al fotosegnalamento e all’identificazione. È stato arrestato per oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Tre gli agenti che sono stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto soccorso.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: