Quattro rapinatori armati all’ipermercato, ma è solo un’esercitazione di Polizia e Carabinieri

In azione i reparti antiterrorismo provenienti da diverse città italiane, unità cinofile e altre realtà che, in caso di necessità, devono coordinarsi per mettere in salvo le persone presenti

Nella serata di martedì dalle ore 22.00, presso il centro commerciale “L’Aquilone” si è svolta un’esercitazione congiunta tra reparti della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

In particolare l’iniziativa ha visto la partecipazione di equipaggi, unità cinofile e team artificieri dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Genova, di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, team U.O.P.I. (Unità Operative Primo Intervento) provenienti dai Reparti di Genova, Torino, Cagliari, nonché pattuglie del Nucleo Radiomobile, A.P.I. (Aliquote di Primo Intervento) e S.O.S. (Squadra Operativa di Supporto) dell’Arma dei Carabinieri, sotto la direzione degli istruttori N.O.C.S. (Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza) e il coordinamento del Servizio di Controllo del Territorio.
L’esercitazione ha avuto come obiettivo quello di testare i moduli operativi delle pattuglie della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, deputate al controllo del territorio, ipotizzando l’intervento e la gestione su uno scenario critico, in chiave di inertizzazione di una minaccia e soccorso alle persone.
L’esercitazione in argomento si è svolta nel centro commerciale, dove è stato riprodotto uno scenario operativo con una rapina messa in atto da quattro persone armate.
Scattato l’allarme, vi sono stati i vari livelli di intervento delle Volanti, del Nucleo Operativo Radiomobile, dei R.P.C. e quindi delle U.O.P.I., A.P.I. e S.O.S. sino al termine di messa in sicurezza delle persone ed inertizzazione della minaccia, testando ed armonizzando i rispettivi standard operativi, al fine di un rapido intervento e di riduzione del danno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: