Voci di messa a gara delle concessioni demaniali marittime, “no” di Fdl

«Ormai le categorie, i dipendenti, i fornitori si sono trasformati in eterni precari»

In questi giorni si è diffusa la notizia dell’inserimento, all’interno del ddl concorrenza di prossima uscita, della messa a gara delle concessioni demaniali marittime. «Se così fosse si certificherebbe che le promesse fatte alle centinaia di imprenditori e alle migliaia di lavoratori non valgono più e sono carta straccia – dicono Costanza Bianchini, responsabile regionale Dipartimento demanio marittimo e imprese balneari, Augusto Sartori, responsabile regionale Dipartimento ristorazione e locali notturni, Raffaello Bastiani, vice responsabile regionale Dipartimento demanio marittimo e imprese balneari – Il Governo si era impegnato a cercare una soluzione per tutelare le migliaia di operatori dei tanti settori che lavorano sul demanio: dai balneari, agli operatori della nautica, dalla ristorazione agli albergatori. In un momento in cui già è difficile la sopravvivenza, a causa ultimamente anche di regole e imposizioni molto discutibili chiediamo, come Fratelli d’Italia, che il Governo tuteli i propri imprenditori difendendoli, anziché contribuire a lasciarli soli nell’incertezza».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: