A Pra’ palestra a cielo aperto covid free di Fondazione Primavera con finanziamento Asef

La palestra fitness outdoor (o “skyfitness”) si compone di quattro attrezzi: una “leg press”, una “chest press”, una “lat machine” e una “rower machine”, macchine solitamente presenti nella sala pesi delle palestre indoor che garantiscono l’allenamento di tutte le parti del corpo. La struttura è da subito agibile e disponibile per tutti coloro che abbiano il desiderio di allenarsi all’aperto

Una palestra a cielo aperto sulla afscia di rispetto di Prà. La nuova struttura, realizzata dalla Fondazione Primavera con un finanziamento di Asef, le onoranze funebri del Comune, è stata inaugurata oggi, alle 18, alla presenza dell’assessore al Bilancio e al Patrimonio Pietro Piciocchi e al presidente del Municipio VII Ponente Claudio Chiarotti.

Lo skyfitness di Prà completa la “Cittadella dello sport” sulla Fascia di rispetto, affiancandosi alla pista ciclo-pedonale, alla piscina, al campo da calcio con pista di atletica e allo skate park. «Lo skyfitness è a disposizione di tutti, non servono né tessere né iscrizione – spiega Guido Barbazza, presidente onorario della Fondazione Primavera – Basta avere voglia di allenarsi in un ambiente che è certamente covid free, perché all’aperto». Barbazza sottolinea che la palestra a cielo aperto «È un nuovo, importante tassello nel programma di valorizzazione di Prà e rivolgiamo ad Asef e a chi ci ha aiutati un grande ringraziamento».
Franco Rossetti, dirigente amministrativo e gestionale di Asef ha ricordato che «Ormai da anni ed in diversi ambiti Asef è impegnata nel promuovere l’attività sportiva. Lo sport è veicolo di valori, quali dedizione, sacrificio e spinta all’obiettivo, che cerchiamo di promuovere in ogni settore, anche in ambito aziendale. Per questo sosteniamo società sportive in diverse discipline ed abbiamo accolto con entusiasmo la proposta della Fondazione Primavera di realizzare una palestra a cielo aperto a disposizione di tutti coloro abbiano desiderio di utilizzarla considerandola un bene comune». Gli fa eco l’amministratore unico Maurizio Barabino che commenta: «La Fascia di rispetto di Prà è oggi il centro di gravità di un’ampia area cittadina che ha ritrovato uno sbocco sul mare con il porticciolo turistico e un polmone sociale nelle strutture sportive presenti nell’area a monte. In collaborazione con la Fondazione Primavera, da sempre impegnata sul territorio, siamo lieti di contribuire ad aggiungere un nuovo tassello al mosaico delle proposte ai cittadini che ruotano intorno ad attività ludiche e sportive».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: