42enne muore per aneurisma al San Martino, la Procura sequestra la salma

Funerali sospesi. Il Pm Arena acquisisce tutta la documentazione relativa al decesso. L’ospedale aveva escluso correlazioni con il vaccino, ma nelle chat no vax la notizia rimbalza come se la morte fosse certamente relativa all’inoculazione

Lascia la moglie e due figli di 15 e 19 anni Emanuele Pileggi, 42enne di Lavagna, dipendente Fincantieri e dirigente della società calcistica Villaggio Calcio. È morto giovedì scorso per aneurisma disseccante di un’arteria cerebrale. È successo al San Martino dove l’uomo era arrivato lunedì in gravi condizioni dall’ospedale di Lavagna.

La salma è da venerdì sequestrata presso l’obitorio del nosocomio regionale e per questo sono state sospese le esequie previste per ieri.

I medici che lo hanno avuto in cura hanno escluso che l’aneurisma possa essere stato conseguenza del vaccino. Pileggi si era sottoposto alla prima dose di “Moderna” il 30 agosto scorso. Secondo i sanitari, però, questo non ha nulla a che fare col decesso. Il sostituto procuratore Giovanni Arena, però, vuole vederci chiaro e per questo ha acquisito cartelle cliniche e certificato vaccinale dell’uomo. Deciderà se, alla luce di questi, sarà necessaria l’autopsia.

Sulle chat no vax, intanto, la notizia del decesso dell’uomo sta tenendo banco, ovviamente descritta come evento legato al vaccino, cosa che non solo non è al momento provata, ma è anche stata esclusa dai medici che hanno curato il dipendente Fincantieri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: