Assarmatori e Confitarma chiedono di attivare piano vaccinale per i naviganti

Il 25 giugno si celebra la Giornata del Marittimo che quest’anno ha come tema centrale il riconoscimento del ruolo di key workers a lavoratori del mare «che hanno prestato instancabilmente la loro attività a bordo delle navi al fine di garantire la piena operatività della catena logistica mondiale, la continuità territoriale da e per le isole nonché la ripresa dell’industria del turismo»

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

In tale occasione, Assarmatori e Confitarma confidano che «a breve si attivi il Piano Nazionale per la vaccinazione dei lavoratori marittimi nei principali porti scalati dalle nostre flotte, in coerenza con la Risoluzione adottata, in aprile, dallo Special Tripartite Commitee della Maritime Labour Convention 2006 dell’ILO, che ha raccomandato agli Stati membri di adottare un approccio condiviso per giungere in tempi rapidi alla vaccinazione di tutto il personale marittimo».

«Assarmatori e Confitarma ringraziano la Struttura Commissariale per l’emergenza Covid 19, il ministero della Salute, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, per l’encomiabile lavoro svolto allo scopo di finalizzare l’attuazione del Piano in linea con quanto da tempo proposto dalle due associazioni insieme alle organizzazioni sindacali – si legge in una nota -. In quest’ottica, Assarmatori e Confitarma ribadiscono l’apprezzamento per quanto è già stato fatto in alcuni territori nelle settimane scorse e plaudono alla meritoria iniziativa che verrà avviata il 28 giugno nel porto di Bari».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: