Giornata sicurezza alimentare, i consiglieri regionali leghisti: «Prodotti extracomunitari con più residui chimici»

Brunetto e Riolfo: «Prodotti tradizionali liguri sicuri e genuini. Dallo studio dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) è emerso che i prodotti agroalimentari extracomunitari con residui chimici irregolari sono pari al 5,6% rispetto alla media Ue dell’1,3% e ad appena lo 0,9% dell’Italia»

«Oggi si celebra la Giornata mondiale della sicurezza alimentare, proclamata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con lo slogan “Cibo sicuro ora per un domani sano”. Tutte le persone, in ogni momento, hanno diritto fisico, sociale ed economico ad avere alimenti sufficienti, sicuri e nutrienti che garantiscano le loro necessità e preferenze alimentari per condurre una vita attiva e sana. La sicurezza alimentare è inoltre un’importante strumento di prevenzione delle malattie. Il tema è molto sentito in Italia, dove i nostri cibi e bevande risultano 6 volte più sicuri rispetto a quelli di altri Paesi secondo l’analisi della Coldiretti, realizzata sulla base dell’ultimo rapporto dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). In particolare, in Liguria i prodotti tradizionali del territorio risultano sicuri e genuini, anche grazie alla dedizione dei nostri operatori, organismi di controllo, enti e associazioni di categoria come ad esempio Confartigianato, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, CIA, Confcommercio, Confesercenti, Camere di commercio. Dallo studio è anche emerso che i prodotti agroalimentari extracomunitari con residui chimici irregolari sono pari al 5,6% rispetto alla media Ue dell’1,3% e ad appena lo 0,9% dell’Italia».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: