Petizione per prolungare il waterfront sino all’area della Lanterna

Gruppo Facebook “Genova contro il degrado”, Comitato lungomare Canepa, Comitato no fumo si navi, comitato “No alla cementificazione di Nervi” e comitato Palmaro lanciano il progetto dell’ingegner Jacopo Gibelli e sostengono che non sarebbe alternativo alla destinazione portuale dell’area


La petizione chiede che «La lanterna simbolo indiscusso di Genova, attualmente stretta tra cisterne e container, diventi protagonista e venga inserita nel rilancio della città. estendiamo il progetto del waterfront del levante» riqualificando la stessa Lanterna e la zona.
«Chiediamo che il waterfront non si fermi poco prima della Lanterna, ma che l’amministrazione comunale e autorità portuale restituiscano, anche al quartiere che ospita il simbolo di Genova dal 1128, un affaccio al mare e luoghi di svago per Genova ed i genovesi» si legge sulla petizione (che potete trovare cliccando qui).
Il render dell’affaccio al mare firmato dal dell’ingegner Gibelli, secondo i proponenti «dimostra come porto e riqualificazione possano convivere rilanciando un territorio distrutto nel corso degli anni ma ricco di storia e ville meravigliose».
«È possibile conciliare le attività portuali, il lavoro e l’economia con una degna vivibilità ed il Waterfront di Levante, con i suoi canali e la sua magnificenza lo dimostra diventando pian piano realtà» conclude la petizione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: