Il Municipio: «I trogoli tornino in piazza delle Lavandaie»

Centro storico, il presidente del Centro Est Andrea Carratù: «Terminati i lavori all’edificio Arte in vico del Dragone, è ora che nella piazzetta alle spalle di via Ravecca e Porta Soprana tornino gli antichi lavatoi, testimonianza della storia del quartiere». Li ricordate?

Nel centro storico i lavatoi comuni erano tantissimi. Certamente tutti hanno ben presenti quelli di piazza Truogoli di Santa Brigida, recuperati da qualche anno e i trogoli monumentali del Barabino nei giardini Baltimora, ma nella zona di Ravecca ce ne sono o ce n’erano altri. In piazza delle Lavandaie, oltre il voltino all’inizio di via Ravecca, ce n’era uno di grandi dimensioni che tutti gli abitanti storici della zona ricordano. Ora il presidente del Municipio Centro Est Andrea Carratù vuole riportarli nella loro antica sede, per restituirli alla città e alla storia della zona.

«Erano stati tolti per i lavori di recupero dell’edificio bombardato alle spalle, in vico del Dragone, che ora è stato terminato – dice Carratù -. Ora li stiamo cercando e li riporteremo ad abbellire la piazzetta per riportarla alle tradizioni della nostra città. Se non li ritroveremo o ne troveremo solo una parte, il resto sarà ricostruito grazie alle foto d’epoca».

Una parte dovrebbe essere nei “magazzini” del Comune (gli stessi dove sono conservati, all’aperto, i moli di piazza Caricamento). C’è chi dice che la restante parte fosse stata concessa in comodato a un professionista genovese che l’avrebbe messa nella sua casa di campagna. «Tutti i pezzi devono tornare nel centro storico – conclude Carratù – perché sono una testimonianza concreta della cultura materiale della città. Abbiamo già contattato la Soprintendenza per il riposizionamento. Il progetto si sposa pienamente con il progetto del Comune “Caruggi” per il recupero del centro storico».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: