Gli Usa sospendono il vaccino Johnson&Johnson

Negli Stati Uniti è stato somministrato a 7 milioni di persone in un mese, in Europa e in Italia doveva arrivare oggi. Pochi casi di reazione grave, di cui uno mortale

Per le agenzie sanitarie Usa si tratta di una «scelta precauzionale» per analizzare i casi di reazione.
«Valuteremo nei prossimi giorni il da farsi, ma Johnson&Johnson resta un vaccino importante da usare» ha detto ministro della Salute Roberto Speranza. Un comunicato dell’azienda spiega il ritardo delle consegne in Europa «in un’ottica di trasparenza e in attesa delle valutazioni delle autorità sanitarie Ue».
«Non allarmiamoci – dice il ministro degli Affari regionali Mariastella Gelmini -. Il pronunciamento su J&J ha effetto limitatissimo sul piano vaccinale».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: