Ambasciatore italiano e carabiniere uccisi in Congo, il cordoglio di Toti

«Proprio quattro mesi fa Attanasio aveva vinto il Premio internazionale Nassiriya per la pace 2020»

Luca Attanasio

Nell’attacco a Goma, in Congo, sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, un carabiniere che era nel convoglio alimentare Onu (Vittorio Iacovacci) e l’autista. Luca Attanasio, ambasciatore italiano di stanza nella Repubblica democratica del Congo era a bordo del convoglio che è stato attaccato stamattina presto nel territorio del Nyiragongo. Ferito da arma da fuoco, è stato ricoverato all’ospedale di Monusco dove i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

«Apprendiamo la tragica notizia dell’attentato a un convoglio dell’ONU a Goma in cui hanno perso la vita l’Ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista recita una nota del presidente della Regione Liguria -. Proprio quattro mesi fa Attanasio aveva vinto il Premio internazionale Nassiriya per la pace 2020, “per il suo impegno volto alla salvaguardia della pace tra i popoli”. Abbiamo perso due servitori dello Stato, che hanno portato alto il nome del nostro Paese nel mondo. In attesa di capire quanto accaduto facciamo le condoglianze alle loro famiglie e a tutta l’Arma dei Carabinieri».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: