Multe annullate per “anomalie della segnaletica”, ma è valida e si vede benissimo anche su Google Maps

Il primo pezzo che abbiamo pubblicato, sui social, ha ricevuto forti critiche e perplessità sia da parte di chi ha rispettato il codice della strada e si sente preso in giro, sia da chi ha già pagato e perso i due punti per l’infrazione e non sa come potrà riavere soldi e, appunto, punti della patente

Uno degli incroci contestati. Sembra che la maggior parte delle sanzioni riguardi coloro che, sulla corsia sinistra, sono andati dritti invece di svoltare come da freccia

Le sanzioni, dopo una pressione fortissima dei sindacati di Amt e delle aziende controllate Amiu e Aster, dei tassisti, di alcune associazioni di consumatori sono state annullate per <alcune anomalie relative alla segnaletica orizzontale tracciata sulle intersezioni interessate>. Ma su Google Maps la segnaletica orizzontale di vede benissimo ed è molto chiara.

La segnaletica orizzontale è perfettamente sufficiente a stabilire obbligo o divieto, senza quella verticale.

Anche se fosse sbiadita,  la semplice “attenuazione della visibilità di un segnale non comporta l’automatico venir meno del relativo obbligo o divieto” (Cass. civ., Sez. Terza, Sent. 3 maggio 1976, nº 1569).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: