Toti ad Aspi: «Abbiamo patito il crollo e anni di disagi, mi aspetto mezzi antineve ridondanti»

Il presidente della Regione: <Mi aspetto che spazzaneve, spargisale e lame sovrabbondanti in una regione che ha patito la tragedia del Ponte Morandi. Le previsioni erano accurate e abbiamo diramato l’allerta. Mi aspetto spargilase e lame ogni 50metri, pronti, anche se non dovessero servire. (Aspi n. d. r.) lo deve come risarcimento per quando patito nel corso degli anni. Se non servono a nulla non importa, avranno dato del lavoro nei paesi nell’entroterra. Cosa farebbero nel Nord Europa dove nevica 7 mesi l’anno se chiudessero a ogni perturbazione?>

“Sulle autostrade della nostra regione ci sono ancora difficoltà per gli automobilisti a causa del maltempo. I disagi che i cittadini hanno dovuto subire, soprattutto nelle scorse ore e che speriamo non si ripetano con quelle modalità, sono inaccettabili. Per questo, dopo aver sollecitato già ieri i vertici di Autostrade per l’Italia, ho scritto una lettera a chi ha competenza esclusiva sulle nostre autostrade, ovvero la stessa concessionaria e il Ministero dei Trasporti. Ho chiesto di fornire entro 5 giorni la documentazione che dimostri che sia stata presa ogni misura possibile per evitare i disagi. Questo sia prima dell’evento meteorologico di ieri sia durante l’emergenza, per impedire, ad esempio, la circolazione sulle autostrade ai mezzi pesanti e garantire quella dei mezzi di soccorso”. Lo scrive sui social il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, dopo i disagi pesanti subiti dagli automobilisti e dagli autotrasportatori in transito sulle autostrade liguri.
“Regione per quanto di sua competenza ha fatto tutto in modo efficiente e tempestivo, a partire dall’allerta che era stata data con oltre 24 ore di anticipo – ribadisce Toti – Ora ci aspettiamo la stessa attenzione anche da chi ha la diretta gestione delle autostrade e deve rispondere ai tanti liguri che ancora oggi sono in difficoltà. L’allerta meteo per neve e pioggia proseguirà fino a domani, soprattutto nel nostro entroterra. Noi siamo pronti, la nostra Protezione Civile è operativa h24 per monitorare e rispondere a qualsiasi emergenza. Raccomandiamo massima attenzione e prudenza a chi si deve mettere in viaggio e ci auguriamo che ognuno faccia la propria parte per il bene dei cittadini”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: