Spaccia droga in casa con tre pitbull a fare la guardia. Arrestato

I poliziotti si sono presentati alla porta del ventiquattrenne, in via San Bartolomeo del Fossato, con due unità cinofile e si sono fatti aprire dicendo: <Ciao zio, me li dai 10 euro di ganjia>. I pitbull si sono frapposti tra il pusher e i poliziotti per difenderlo, ma senza aggredire i tutori dell’ordine

Ieri mattina, i poliziotti dell’U.P.G. hanno arrestato un 24enne, pluripregiudicato, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Gli agenti, nei giorni scorsi, avevano notato uno strano viavai nei pressi di uno stabile di via S. Bartolomeo del Fossato dove è risultato risiedere un giovane italiano conosciuto dalle forze dell’ordine poiché già arrestato in passato per spaccio di stupefacenti.

Ieri mattina gli operatori hanno deciso di procedere alla perquisizione domiciliare con l’ausilio di due unità cinofile e hanno bussato alla porta del 24enne che non si aspettava certamente la visita della Polizia. La sua prima reazione è stata quella di richiudere la porta ma, non riuscendoci, ha cominciato a colpire i poliziotti innervosendo i suoi tre pitbull che si sono interposti tra il padrone e gli agenti, senza tuttavia attaccare. Riportata la calma, è cominciata la perquisizione dell’appartamento e del giardino. Il fiuto infallibile di Nagut e Costantin, i due poliziotti a quattro zampe, ha permesso di rinvenire in mezzo ad un gran disordine circa 17 involucri contenenti 650 grammi di derivati della cannabis, 7 grammi di cocaina, 2 grammi di ecstasy e 34 grammi di ketamina, nonché un bilancino di precisione, due telefoni cellulari e 1350 euro in contanti. Durante l’attività ha bussato alla porta un acquirente che, forse già sconvolto da una precedente assunzione di droga, non riconoscendo il poliziotto che gli ha aperto, gli si è rivolto con questa frase: “Ciao zio, me li dai 10 euro di ganjia?”

L’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Marassi in attesa di convalida.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: