Mercoledì lo sciopero dei dipendenti pubblici per il contratto

Proclamato da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa, porterà all’astensione dal lavoro per tutta la giornata

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa, hanno proclamato uno sciopero nazionale di tutto il personale dipendente dagli Enti e dalle Amministrazioni a cui si applicano i CCNL del personale dei Comparti e delle Aree Funzioni Centrali, delle Funzioni Locali e della Sanità per l’intera giornata di mercoledì 9 dicembre 2020.

L’astensione dal lavoro è stata proclamata nel rispetto della disciplina dei servizi pubblici essenziali. Lo sciopero è proclamato per tutto il personale appartenente a tutte le qualifiche.

Lo scopo dei sindacati è quello di <Rivendicare più assunzioni, garantire maggiore sicurezza per i lavoratori dei servizi pubblici – mancano, ad esempio, ancora guanti in sanità mentre le educatrici dei nidi chiedono mascherine FFP2 -, e anche per il rinnovo di un contratto scaduto da due anni che riguarda oltre 3,2 milioni di lavoratrici e lavoratori, toccando tutti i Comparti Pubblici, Funzioni Centrali, Funzioni Locali e Sanità>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: