Autostrade rimborsa il pedaggio ai veicoli rimasti bloccati nella neve

La Società però insiste sui <divieti disattesi>, dichiarazione che ha generato la levata di scudi delle categorie dei trasportatori, e chiede <un tavolo di confronto in Prefettura per migliorare l’efficienza delle segnalazioni di allerta meteo>. Regione, ieri, ha chiarito che le informazioni sulle condizioni meteo erano disponibili da 24 ore. Aspi sottolinea, invece, <l’importanza di rendere più efficiente il sistema di allerta meteo regionale>

Gli interessati ai rimborsi potranno indirizzare già da oggi le richieste alla casella di posta info@autostrade.it, fornendo generalità, recapiti e una prima indicazione sul percorso effettuato durante l’evento neve. <Sarà cura della società dare tempestivo riscontro, richiedendo, laddove necessario, le eventuali integrazioni di dettagli alla gestione della richiesta> dicono ad Aspi.

<230 addetti al lavoro tutta la notte in A26 e A7 per la rimozione dei mezzi pesanti rimasti bloccati e il ripristino del manto stradale – spiegano ad Aspi -. Alle 6.30 circa è stato completamente riaperto da Autostrade per l’Italia il tratto di A7 tra Serravalle e Genova, in entrambe le direzioni (ma l’info sul canale Telegram è giunta un’ora dopo>. È stata infatti completata durante la notte la rimozione della colonna di mezzi pesanti rimasti bloccati verso il Valico dei Giovi e che erano transitati durante la nevicata di ieri, in vigenza del divieto di circolazione per tale categoria di veicoli, attivato dalle ore dalle 8.45 circa del mattino, all’’intensificarsi delle precipitazioni nevose. È stato necessario un lungo intervento notturno di mezzi e risorse – oltre 230 operatori della società – per poter ripristinare la normale percorribilità della piattaforma autostradale, dove, tra Busalla e il valico autostradale, sono caduti circa 40 cm di neve. Gli addetti alla viabilità della Direzione di Tronco di Genova di Aspi hanno lavorato senza sosta, in collaborazione con il personale della Protezione Civile, che ha assistito gli occupanti dei veicoli durante le operazioni, e con la Polizia Stradale. Per evitare che episodi del genere si ripetano, con spirito costruttivo oggi stesso Autostrade per l’Italia chiederà un tavolo urgente di confronto in Prefettura, anche con la presenza delle associazioni di categoria dell’autotrasporto. In particolare, si ritiene assolutamente necessario il coinvolgimento di tutti gli attori responsabili nella gestione della viabilità per evitare che i mezzi pesanti disattendano nuovamente i divieti di transito in autostrada. ASPI evidenzierà inoltre l’importanza di rendere più efficiente il sistema di allerta meteo regionale: le rilevazioni effettuate nella serata di ieri hanno dimostrato infatti la caduta di 40 cm di neve>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: