Vestito elegante, spera di evitare i controlli, ma non imbroglia la Polizia

Il diciannovenne, pregiudicato, arrestato dagli agenti aveva con sé un etto di cannabis pagata poco prima 900 euro. ne aveva ceduta una dosa alla ragazza che era con lui, segnalata alla Prefettura come consumatrice

La Polizia di Stato ha arrestato ieri in via Milano, alle 15:30, un 19enne genovese, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Nel pomeriggio, durante il servizio di controllo del territorio, l’attenzione di una pattuglia dell’U.P.G. è stata attirata da un ragazzo ed una ragazza che transitavano in via Milano.
I due sono stati fermati e il 19enne ha cominciato subito a lamentarsi dicendo di essere un onesto lavoratore così come dimostravano i suoi vestiti eleganti e la cartellina che portava con sé . Ma all’occhio attento dei poliziotti non è sfuggito un rigonfiamento all’altezza del ventre del giovane, che è stato accompagnato in Questura per essere sottoposto a perquisizione. In effetti il ragazzo celava sotto la maglia un pacchetto contenente quasi un etto di cannabis. Egli stesso ha ammesso di aver acquistato la droga pagandola 900 euro e di averne ceduto, poco prima, una dose alla ragazza che era con lui.
La giovane è stata segnalata in via amministrativa e affidata ai genitori poiché minorenne mentre il “distinto” pusher sarà processato con rito direttissimo in mattinata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: