Disastro maltempo, Toti risponde al Pd: «Ministro dei trasporti disperso»

Il presidente della Regione all’Ad di Autostrade: <Preoccupazione e disappunto per la situazione inaccettabile che si è verificata>. Sollecitata <ogni azione possibile e il dispiegamento di ogni mezzo utile per rimediare ai colpevoli e incomprensibili ritardi negli interventi, dal momento che Regione ha emesso con grande precisione, accuratezza e ampio anticipo l’allerta per neve e il bollettino meteo>

<Quanto di competenza di Regione Liguria è stato svolto con accuratezza, precisione e tempestività: l’ondata di maltempo che ha interessato il nostro territorio è stata ampiamente prevista, con l’allerta meteo per neve diramata dalla nostra Protezione civile con 24 ore di anticipo; in merito alla gestione dell’emergenza, alla richiesta di intervento da parte del tavolo coordinato dalla Prefettura, arrivata solo nel primo pomeriggio, la Protezione civile è intervenuta nel minor tempo possibile per garantire assistenza e aiuto agli automobilisti, nonostante le difficoltà per raggiungerli>. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla polemica sollevata dal Partito democratico ligure con un comunicato stampa che il governatore definisce <grottesco e in malafede>.
Rivolgendosi al Partito Democratico, il presidente Toti aggiunge: <La rete autostradale, comprese le situazioni di emergenza che la riguardano – aggiunge Toti – dipende esclusivamente da due istituzioni del vostro governo: il ministero dei Trasporti e il ministero dell’Interno per il tramite delle Prefetture. Il ministero dei Trasporti risulta disperso, nonostante, a fronte delle nostre ripetute sollecitazioni, già da quest’estate avrebbe dovuto provvedere alla soluzione dell’annoso tema della messa in sicurezza della rete di Autostrade per l’Italia. Le Prefetture stanno gestendo la situazione attraverso il tavolo per l’emergenza, a cui ovviamente sono presenti gli uomini della Protezione civile regionale>.
<Se il gruppo regionale del Pd avesse la compiacenza di perdere meno tempo in grotteschi comunicati stampa e usasse quel tempo per rendersi utile sollecitando al proprio governo gli interventi che la Liguria attende da anni – prosegue il governatore – probabilmente farebbe solo un piccolo pezzo del proprio dovere per cui è pagato con i soldi dei liguri. Sempre che qualcuno anche nello schieramento di cui sarebbero i rappresentanti possa prendere seriamente personaggi in grado di descrivere tali surreali inesattezze>.
A fronte di quanto accaduto oggi, il presidente Toti, ha sentito telefonicamente l’Ad di Aspi, Roberto Tomasi: <Pur non avendo Regione competenza diretta – sottolinea il presidente – ho contattato i vertici di Autostrade per l’Italia per sottolineare tutta la nostra preoccupazione e il disappunto per la situazione inaccettabile che si è verificata, sollecitando la messa in campo di ogni azione possibile e il dispiegamento di ogni mezzo utile per rimediare ai colpevoli e incomprensibili ritardi negli interventi, dal momento che Regione ha emesso con grande precisione, accuratezza e ampio anticipo l’allerta per neve e il bollettino meteo>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: