Emanato il nuovo decreto che vieta gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio in Italia

Tra il 25 dicembre e il 6 gennaio, ci si potrà recare «nella residenza, abitazione o domicilio ma è vietato trasferirsi nelle seconde case che si trovano fuori Regione o Provincia»

Il testo recita: <dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato altresì ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute». Viene anche stabilito che «è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1°gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune, ai quali si applicano i predetti divieti>. Chi vive in zona gialla potrà spostarsi dal 4 al 20 dicembre (compresa l’Immacolata), ma solo verso altre zone gialle.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: