Vittorio Parigini denunciato dalla Polizia locale di Soresina per oltraggio

Il centrocampista del Genoa e della Nazionale under 21 dal 2015 al 2019, secondo la denuncia, è passato col semaforo rosso. Un ufficiale lo ha fermato per sanzionarlo e lui non ha gradito

È successo l’8 luglio scorso in via Tagliamento a Soresina, in provincia di Cremona. Il calciatore, classe 1996, alla guida di un veicolo di grossa cilindrata, ha superato la linea di stop bruciando il semaforo rosso. Lo ha fermato sul posto un ufficiale di Polizia locale in servizio che ha poi denunciato il calciatore per oltraggio insieme alla stessa Polizia locale del Comune lombardo perché questi lo avrebbe oltraggiato davanti a un collega e ad alcuni cittadini presenti all’attraversamento pedonale. Nei giorni scorsi, la procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona ha notificato la conclusione delle immagini preliminari. Il legale di Parigini, Franco Dalmasso, ha inviato alle parti offese un'”offerta di riparazione” pari a 500 euro per il Comune e 500 per l’ufficiale, oltre a una lettera di scuse. Offerta che, però, al momento, non risulta ancora essere stata accettata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: