Entra nel giardino di sconosciuti armato di coltello convinto di essere inseguito ma è sotto l’effetto di cocaina

La Polizia di Stato è dovuta intervenire in via Borzoli poco dopo le 3 di notte e ha denunciato un 36enne che ha sostenuto di essere inseguito da inesistenti aggressori

Questa notte, gli agenti dell’U.P.G. hanno denunciato un 36enne marocchino per violazione di domicilio e possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

A richiedere l’intervento una famiglia di Borzoli svegliata nel cuore della notte da un uomo che aveva scavalcato la recinzione e si era introdotto nel loro giardino, armato di coltello. I poliziotti intervenuti lo hanno trovato mentre cercava di nascondersi tra le piante e, fin da subito, hanno notato un insolito atteggiamento collaborativo. Il marocchino ha poi dichiarato che stava fuggendo da un’aggressione perpetrata da presunti sconosciuti, aggiungendo anche che poco prima aveva assunto una pesante dose di cocaina. Nessuna traccia dei fantomatici aggressori.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: