Genova, focolaio Covid nella comunità bengalese dei vicoli

Positivo il responsabile di un centro di preghiera del centro storico. Circa la metà dei 33 positivi, oggi, nel capoluogo apparterebbe alla comunità bengalese

La Asl sta tracciando i contatti così come è accaduto per la maestra del nido di San Fruttoso che aveva la febbre ed è risultata positiva. Lo ha annunciato il presidente della regione Giovanni Toti nella conferenza stampa di fine giornata.

L’uomo è stato ricoverato all’ospedale ed è il responsabile di uno dei centri di preghiera della città vecchia. Anche alcuni dei bimbi ricoverati al Gaslini farebbero parte di comunità straniere nel centro storico.

Per quanto riguarda la maestra del nido, la Regione specifica che non c’è stato alcun contatto coi bimbi (il nido non aveva ancora aperto). Le colleghe, però, sono state sottoposte a test e, anche in questo caso, è partita la tracciatura dei contatti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: