Spento il proiettore della Lanterna

Stasera non si vede il fascio di luce del proiettore del faro genovese che risulta non funzionante

Era già successo qualche mese fa, dopo che un fulmine aveva colpito la struttura.

<Si è bruciata la grande lampadina che riflette sulla lente – spiega l’assessore comunale Barbara Grosso, raggiunta telefonicamente alle 23:00. -. È un guasto di competenza della Marina Militare che sta già sostituendo la lampada. C’è, mi hanno detto, il faro di emergenza acceso. A breve la lanterna tornerà illuminata>.

La lanterna vera e propria è posta sulla sommità della torre ed è costituita da un ambiente a pianta circolare di 4 metri di diametro, con vetrata di 3,44 metri di altezza. L’ottica rotante, da 700 mm di distanza focale, è formata da 4 pannelli lenticolari con assi a 45° e 135°, parte diottrica con occhio di bue centrale, 3 elementi anulari superiori e 10 inferiori tutti interrotti lateralmente; su ogni pannello è sistemato un secondo pannello di prismi deflettori per il funzionamento aereo. Oltre all’ottica principale ed al relativo impianto il faro è dotato di un gruppo elettrogeno di soccorso per l’alimentazione elettrica degli impianti di emergenza e del FIR (faro elettrico indipendente di riserva).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: