Annunci

Protesta social: «Iscritti d’ufficio alla pagina di Massardo»

Decine di persone si sono trovate, ieri sera, iscritte “d’ufficio” alla pagina social del candidato del centrosinistra. Su Facebook è scoppiata la rivolta

Qualcuno se ne è accorto per primo, vedendo comparire a nastro notizie che riguardavano il candidato della sinistra, l’unico manifesto e che, a seconda di come si svilupperanno le trattative potrebbe essere quello ufficiale e condivisio. La reazione è partita a domino: in tanti hanno guardato tra le pagine a cui hanno messo il like e hanno trovato quella di “Massardo Presidente” senza aver mai acconsentito. Ieri sera, dall’entourage del professore spiegavano che se si viene invitati e non si mette il blocco nelle impostazioni si viene reclutati d’ufficio. Chi scrive questo articolo il blocco lo ha, ma si è trovata tra i “fan a loro insaputa” comunque.
Poi è stato detto che solo i contatti della pagina personale di Aristide Fausto Massardo sarebbero passati in blocco come supporter della pagina politica, ma si sono trovati iscritti anche consiglieri comunali della Lega che giurano di non aver mai avuto il contatto.
Insomma, un pasticciaccio. Certo, non originale, visto che ogni tanto ci si trova iscritti a questo o quel politico, di destra o di sinistra.
Per quanto riguarda il caso specifico, pare che il candidato abbia redarguito il social media manager, dispiaciuto per l’accaduto. Ma ormai la frittata è fatta.

Annunci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: