Allerta meteo per neve sulle alture del savonese. A Genova ancora vento di burrasca

Colpo di coda di un inverno particolarmente mite che, a primavera ormai iniziata da qualche giorno, porta in Liguria le giornate più fredde dell’anno, con precipitazioni a carattere nevoso che riguarderanno soprattutto l’entroterra del settore centro-occidentale della nostra regione.

La presenza di un obiettivo sensibile come la rete autostradale e le valutazioni delle ultime uscite modellistiche hanno portato Arpal a emanare L’ALLERTA GIALLA PER NEVE tra la Val Bormida e la Valle Stura (ZONA D) dalle 16 di OGGI, GIOVEDÌ 26 MARZO alle 11 di DOMANI, VENERDÌ 27 MARZO.

La goccia di aria fredda che si è posizionata sulla nostra penisola ha determinato un crollo delle temperature – eccezionalmente calde fino allo scorso fine settimana, con diversi gradi sopra i valori climatologici del periodo – e raffiche di vento da nord-nord est che, questa mattina, hanno superato i 190 km/h all’anemometro posizionato presso la diga del lago di Giacopiane (192.6 km/h alle 7.30). Venti molto intensi anche a Casoni di Suvero e a Fontana Fresca (sopra Sori), entrambi con 139 km/h, mentre hanno soffiato a 104 km/h ad Arenzano, 88 km/h sul Cadibona e 77 km/h al Porto Antico di Genova.

Rigide le temperature notturne nell’entroterra, fra le più fredde dell’inverno appena concluso: -10.1°C a Poggio Fearza (IM, 1845 m slm), -9 a Pratomollo (GE), -8.2 a Settepani (SV), -6.8 Monte di Mezzo (Santo Stefano d’Aveto, GE), -5.3 Casoni di Suvero (SP), -5.1 Monte Pennello (GE). Positive, seppur a una sola cifra, le minime nei capoluoghi: Imperia 6, Savona 4.4, Genova 6.4, La Spezia 5.2.

Ecco la descrizione completa dei fenomeni previsti nell’AVVISO METEOROLOGICO emesso in mattinata e valido per oggi, domani e dopodomani:

OGGI, GIOVEDÌ 26 MARZO: Dalle ore centrali deboli precipitazioni sparse che assumeranno carattere nevoso a tutte le quote su DE, sopra i 300-400m nell’interno di ABC; quota neve in progressivo rialzo su CE e sulla parte orientale di B fino a 500- 600m la sera. A fine giornata deboli cumulate nevose sono attese su D e, solo localmente, su ABE. Venti da Nord-Est 60-70km/h con rinforzi attorno ai 100km/h sui crinali dove le raffiche potranno superare i 150km/h. Mare molto mosso, localmente agitato sui capi di A. Disagio per freddo la sera nell’interno.

DOMANI, VENERDÌ 27 MARZO: Fino alle prime ore del mattino neve o nevischio a tutte le quote su D, sopra i 300-400m nell’interno di AB con cumulate deboli su D e spolverate altrove; esaurimento dei fenomeni e generale aumento della quota neve nel corso della mattinata. Nella notte possibili locali gelate o gelicidio, soprattutto su E. Venti da Nord-Est 60-70km/h con rinforzi di burrasca forte sui crinali e raffiche oltre i 150km/h in lento e parziale calo nel pomeriggio.Mare molto mosso, localmente agitato sui capi di A.

DOPODOMANI, SABATO 28 MARZO: Al mattino venti da Nord 50-60km/h con rinforzi sui crinali e raffiche su AD in calo.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: