Chiuse per decreto la Lombardia e 11 province. In Liguria i casi salgono a 62

La bozza del nuovo decreto nazionale chiude anche province confinanti con la Liguria: Alessandria e Piacenza. Sarà firmato in serata. Stop anche ai funerali. Toti: <Vedremo cosa sarà previsto per il nostro territorio>

130 tamponi in un solo giorno in Liguria, 50 ancora in corso. I casi sono saliti a 62. Gli ospedalizzati sono più di 40. <Il virus si espande – ha detto stasera, durante una diretta Facebook, il presidente della Regione Giovanni Toti -. Tra le persone risultate positive ce ne sono alcune ricoverate da tempo che non rispondevano alle cure e sono risultate positive al tampone. Anche nella nostra regione il numero dei malati sta crescendo a ritmo importante, ma ancora gestibile. Il nuovo decreto del presidente del consiglio sottoporrà il Paese a ulteriori restrizioni. Vedremo cosa sarà previsto per la Liguria>.

Le bozze che circolano parlano di Lombardia completamente chiusa, così come alcune province di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte. Le province interessate sono quelle di Parma, Piacenza, Rimini, Reggio-Emilia, Modena, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Alessandria e Asti. Il decreto dovrebbe restare in vigore almeno fino al 3 aprile. Chiuse palestre, piscine, centri benessere, musei, centri culturali. I centri commerciali potranno stare aperti solo dal lunedì al venerdì

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: