Msc: stop a passeggeri dall’Oriente e dalla aree italiane focolaio. Ma il pericolo è arrivato dall’Austria

Le misure precauzionali per <proteggere la salute degli ospiti e dell’equipaggio> sono state aggiornate il 3 marzo, quando si è saputo del passeggero infetto sceso dalla Opera. Ma il pericolo è arrivato dall’Austria

<Oggi abbiamo aggiornato le nostre misure precauzionali per proteggere la salute di tutti gli ospiti e tutto l’equipaggio che viaggiano a bordo delle nostre crociere – si legge in una nota dell’azienda -. Le misure precauzionali aggiornate e migliorate servono a salvaguardare la salute e il benessere di tutti a bordo delle navi della compagnia. Queste vanno ad aggiungersi alle misure introdotte il 24 gennaio alla luce dell’epidemia di COVID-19 (coronavirus) che ha avuto origine in Cina. La salute e la sicurezza di tutti sulle nostre navi è la nostra massima e prima priorità e possiamo confermare che non vi sono stati casi di coronavirus a bordo delle navi MSC Crociere>

Gli ospiti imbarcanti dovranno tener conto delle seguenti restrizioni di viaggio:

Rigoroso Screening prima dell’imbarco:

  • MSC Crociere ha condotto e continua a condurre controlli prima dell’imbarco con telecamere termiche per escludere le persone potenzialmente a rischio e i passeggeri che manifestano sintomi di malattia come febbre (≥38 C ° / 100,4 F °), brividi, tosse o difficoltà respiratorie a cui verrà negato l’imbarco. Le stesse regole si applicano ai loro compagni di viaggio con conseguente imbarco negato.

Salvaguardare la nave da malattie infettive:

  • Durante tutta la crociera, nei porti di scalo, gli ospiti e l’equipaggio imbarcanti e sbarcanti saranno frequentemente controllati dalle telecamere termiche per verificare i sintomi della febbre;
  • Inoltre, vi è stata e continuerà a esserci un elevato livello di sanificazione di ogni nave della flotta. Vi è una maggiore e potenziata disinfezione delle aree pubbliche, in particolare le aree più frequentemente toccate come corrimano, pulsanti dell’ascensore, maniglie delle porte e banchi della reception. In aggiunta si ricorda alle persone di lavare costantemente le mani e usare disinfettanti per le mani a base di alcol.

A tutti coloro provenienti da aree ad alto rischio verrà negato l’imbarco:

  • A tutti coloro che hanno visitato o viaggiato da o attraverso la Cina continentale, Hong Kong o Macao, Iran o Sud Corea (o che hanno transitato nei corrispettivi aeroporti) negli ultimi 14 giorni, sarà negato l’imbarco. Le stesse condizioni si applicano ai compagni di viaggio di tali passeggeri (genitori, coniugi, figli, fratelli o passeggeri che condividono una cabina).
  • Allo stesso modo, a tutti coloro che vivono, abbiano visitato o viaggiato da o attraverso una delle seguenti città del centro-nord Italia negli ultimi 14 giorni, verrà negato l’imbarco: Casalpusterlengo, Codogno, Castiglione d’Adda, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo, San Fiorano e Vò. Questi sono i comuni soggetti alle misure di quarantena messe in atto dalle autorità sanitarie italiane. Questa politica è in linea con le linee guida CLIA.
  • Solo per gli ospiti che si imbarcano da Dubai su MSC Bellissima e MSC Lirica: Oltre alle restrizioni di cui sopra, è negato l’imbarco a tutti coloro che vivono o abbiano viaggiato da o attraverso il GiapponeSingapore e la Corea del Sud. Questa restrizione non si applica se gli ospiti hanno transitato solo in aree sterili dei corrispettivi aeroporti di Singapore, Giappone e Corea del Sud provenienti da altre aree non interessate; Con riferimento in particolare alla partenza MSC Lirica del 29/02/2020, in relazione alle istruzioni ricevute dal governo indiano, l’accesso alla nave verrà negato anche agli ospiti di tutte le nazionalità che hanno viaggiato verso, da o attraverso l’Italia, la Corea del Sud e Iran dal 10 febbraio 2020.
  • A tutti coloro che nei 14 giorni antecedenti all’imbarco, sono stati in contatto o hanno assistito persone a cui è stato sospettato o diagnosticato il coronavirus, o che attualmente sono soggette a monitoraggio sanitario per la possibile esposizione al coronavirus, sarà negato l’imbarco;
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: