Psicosi coronavirus, furgone dal Lodigiano in via Fieschi ed è subito paura

Il mezzo posteggiato da alcuni operai che effettuavano lavori di ristrutturazione in zona portava la scritta “Sant’Angelo Lodigiano” come indirizzo dell’azienda. Tanto è bastato perché un commerciante chiedesse l’intervento della polizia locale

Come nasce una psicosi: un negoziante ha chiamato il numero nazionale 1500 per segnalare che davanti al suo negozio c’era un furgoncino da cui si evinceva la provenienza dal Lodigiano. È bastata la parola “Lodigiano” sulla carrozzeria per scatenare la paura. Dal centralino nazionale è arrivato il consiglio di chiamare la polizia locale.
Dal controllo degli agenti del I Distretto è emerso che dei due addetti dell’azienda di ristrutturazioni uno risiede a Serra Riccò, l’altro a Valera Fratta, che è nel Lodigiano, ma non è zona rossa.
Entrambi erano in ottime condizioni di salute. Nessuno li ha sentiti tossire o li ha visti col naso rosso per il raffreddore, semplicemente perché stavano bene. Eppure c’è chi s’è allarmato e ha chiesto l’intervento solo per quella scritta sul camioncino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: