Coronavirus, attivato il protocollo per una famiglia di 7 persone a San Fruttuoso

Erano già sottoposte a sorveglianza attiva dal 16 febbraio

Nuovamente attivato, come 2 giorni fa, il protocollo Coronavirus. Questa volta si tratta di più persone che sono state prelevate in via Torti dal 118 e saranno trasportate al San Martino, prima per capire se hanno le caratteristiche necessarie per essere considerati casi sospetti. Solo dopo, nel caso, saranno sottoposti a controlli medici per capire, eventualmente, se si tratta davvero del virus, di semplice influenza o di malanni di stagione.
Si tratta di una famiglia cinese tornata a Genova in aereo, facendo scalo intermedio a Parigi.

Arriva la conferma dalla Regione: <Questa mattina, intorno alle 9, Regione Liguria ha ricevuto dagli uffici competenti di Alisa la segnalazione che sono state attivate a Genova le procedure di approfondimento, presso l’Ospedale Policlinico San Martino, per un nucleo familiare composto da 7 persone, già sottoposto a sorveglianza attiva dal 16 febbraio>.

<Intanto in Lombardia è stato riscontrato il primo caso di virus cinese in Italia: da quanto si apprende il 38enne ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno sarebbe in condizioni gravi – dice il presidente della Regione Giovanni Toti -. Tutto il nostro sistema sanitario è pronto a fronteggiare qualsiasi eventuale emergenza>.

Due giorni fa, un ragazzo cinese studente del conservatorio è stato trasportato al San Martino, dove si è scoperto che non aveva potuto contrarre il virus (era stato in Cina, ma era tornato da molto tempo, maggiore di quello di incubazione). Il ragazzo era semplicemente allergico e non aveva febbre.

Articolo in aggiornamento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: