Trofeo Nico Sapio, Benedetta Pilato stabilisce il record italiano nei 50 rana

Al 46º Trofeo Internazionale di Nuoto “Nico Sapio” Benedetta Pilato ha stabilito il record italiano nei 50 rana. Il tempo è stato di 29″41, 8 centesimi in meno rispetto al tempo di Martina Carraro, stabilito agli scorsi Mondiali di Hangzhou.

Benedetta Pilato, nata a Taranto nel 2005, all’età di quattordici anni e sei mesi, è stata l’atleta azzurra più giovane a debuttare in un campionato mondiale, battendo il record di precocità di Federica Pellegrini.
Il 27 luglio scorso, all’esordio nella nazionale maggiore, ai campionati mondiali di nuoto 2019 di Gwangju, in Corea del Sud, è entrata nella finale dei 50 rana con il terzo miglior tempo (30″17), dopo aver stabilito il nuovo record italiano ed avendo vinto la batteria con 29″98, battendo il suo precedente record stabilito al Trofeo Settecolli (30″13). Il giorno seguente si è piazzata sul secondo gradino del podio nella gara veloce della rana, arrivando alle spalle della sola statunitense Lilly King.
Da ottobre 2019 è tesserata per il Circolo Canottieri Aniene, ma con la possibilità di allenarsi a Taranto, dove abita e studia.

Il Trofeo Internazionale di Nuoto “Nico Sapio” è in programma alla piscina della Sciorba di Genova fino a domenica prossima.
L’obbiettivo, come sempre, è quello di onorare degnamente la figura del giornalista Nico Sapio della Rai di Genova, primo vero telecronista delle discipline natatorie, scomparso nel 1966 nel cielo di Brema assieme ad alcuni dei più grandi nuotatori italiani dell’epoca e dell’allenatore Paolo Costoli.
Come disposto dalla Federazione Italiana Nuoto, questa manifestazione, per gli atleti della categoria Assoluti, è un test valido per il conseguimento dei tempi limite di partecipazione ai Campionati Europei, in vasca corta, che si svolgeranno a Glasgow (GBR) dal 4 all’8 dicembre 2019.

In copertina: foto dalla pagina fan su Facebook dedicata a Benedetta Pilato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: