Annunci
Ultime notizie di cronaca

Pensionato morto a Rovegno, non è stato un cinghiale

Il medico legale dopo l’autopsia: <Pallini da caccia all’altezza dell’inguine non segni dell’aggressione di un ungulato>

È stato ucciso probabilmente dalle conseguenze di un colpo di fucile e non dall’aggressione di un ungulato Antonio Mazzoni, 78 anni, il cacciatore trovato morto venerdì scorso nell’orto della sua casa a a Rovegno. L’autopsia ha escluso l’aggressione di un cinghiale ferito e peraltro non sono state trovate in zona tracce del sangue dell’ungulato. Il medico legale ha individuato, nella zona dell’inguine del corpo dell’anziano, alcuni pallini da caccia, forse parte di un colpo partito per sbaglio dalla stessa arma dell’anziano cacciatore, ritrovata sul posto. Gli ulteriori accertamenti dovranno stabilire se sia stato l’uomo stesso o qualcun altro a sparare.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: