Annunci
Ultime notizie di cronaca

La bufala di Marte grande come la Luna: falsa notizia che conquista i creduloni della rete

Semplicemente, non è possibile, ma se mai, per assurdo, il “pianeta rosso” arrivasse tanto vicino alla Terra da essere visto grande come la Luna, sarebbero guai grossi per l’attrazione gravitazione che eserciterebbe sul nostro pianeta

Il post bufala che sta circolando

Accade ogni anno dal 2003, anno di nascita della bufala che da quando internet 2.0 si è diffuso non manca di prendere all’amo i molti pronti a credere a qualsiasi cosa passi sulla rete. Tutto comincia, appunto, 16 anni fa, quando, il 27 agosto, l’orbita di Marte si avvicinò alla Terra come mai nei 60 mila anni precedenti: un po’ più di 56 milioni di chilometri mentre la distanza della Terra dalla Luna è di meno di 400 mila chilometri. Si disse, allora, che avremmo potuto vedere il “pianeta rosso” (chiamato così a causa del suo colore caratteristico causato dalle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono) più grande e luminoso, ma pur sempre poco più grande di una stella. Da quel giorno, ogni anno, in agosto, torna la bufala della possibilità di osservare Marte grande quanto la Luna. Bufala che attraverso i social si diffonde più velocemente, catturando ed entusiasmando faciloni e poco informati.
Marte è ben più grande della Luna (il diametro all’equatore è di 6.804,9 km mentre quello del satellite della Terra è di “soli” 3.476,2 km, circa la metà), ma molto più lontano e, ovviamente, è per questo che lo vediamo più piccolo. Immaginate l’attrazione che eserciterebbe il quarto pianeta del sistema solare sul nostro (che è il terzo) se fosse così vicino da poterlo vedere come la Luna. I due corpi celesti assieme causerebbero sconvolgimenti in primo luogo (ma non solo) sulle maree.

Perché è stato scelto il il 2287 come l’anno in cui Marte sarà nuovamente visibile dalla Terra senza l’utilizzo di strumenti (cosa che non era vera nel 2003, non è vera nel 2019 e non lo sarà nemmeno in futuro)? Perché in quell’anno il pianeta si avvicinerà molto di più di quanto è accaduto nel 2003, ma senza telescopio, a occhio nudo, resterà sempre un puntino luminoso. 

Sulla bufala, anche sui social, c’è chi ironizza, prendendo in giro i creduloni.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: