I tentacoli della ‘ndrangheta in Liguria: in atto sequestri della Dia

Effettuati su disposizione della Dda di Reggio Calabria. Riguardano immobili, conto correnti e partecipazioni aziendali

La Direzione investigativa antimafia di Genova, su disposizione della Dda di Reggio Calabria, sta eseguendo sequestri di beni per 15 milioni di euro. Si tratta di quote di partecipazione e patrimonio aziendale di 7 società, 21 beni immobili e fabbricati e 36 terreni. Inoltre è in atto il sequestro di una serie di conti correnti e beni mobili di proprietà di società sequestrate in provincia di Reggio Calabria, Savona e Alessandria. Sono tutti riconducibili Carmelo Gullace (ai domiciliari, considerato <figura apicale> di una cosca ‘ndranghetista e referente dell’organizzazione in Liguria e piemonte), alla moglie Giulia Fazzari, a Orlando Sofio e a Marianna Grutteria, tutti già in carcere dal luglio 2016 quando, nel corso dell’operazione “Alchemia”, furono 42 misure cautelari  di soggetti affiliati e contigui alle cosche di ‘ndrangheta reggine Raso-Gullace-Albanese e Parrello-Gagliostro, gravemente accusati di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione, intestazione fittizia di beni e società.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: